Bellona (CE), 14 aprile. La repressione fa i conti con la comunità.

un’immagine del corteo

Dopo gli undici avvisi di garanzia ad attivisti del comitato Cittadino Bellona/Triflisco mai più Ilside, ieri la risposta compatta di una comunità che non si lascia intimidire.
Sono stati circa 800 i partecipanti al corteo di ieri che ha attraversato le strade del piccolo comune della provincia di Caserta. Il comitato bellonese è il protagonista dell’ondata repressiva più dura ai danni di un comitato popolare nella storia delle lotte territoriali di Terra di Lavoro da venti anni a questa parte.
Il maldestro tentativo di dividere le anime del comitato Cittadino attraverso 11 denunce ha totalmente fallito, la giornata di ieri ne è stata la prova. Continua a leggere

Annunci

NoGas. Dopo la vittoria, Terra di Lavoro è ancora in lotta!

Si è tenuta ieri a Capua l’assemblea conclusiva dopo la settimana “in movimento” per la vittoria contro il gassificatore.
Gli spunti, i racconti, gli interventi, ci danno ‪#‎unmotivoinpiù‬ per continuare nel solco delle lotte, per costruire roccaforti, per resistere agli attacchi e per sferrarne altri!

Resta issata la bandiera dei NoGas in terra di lavoro,
in una provincia che non ha molto da festeggiare ma tantissimo da riconquistare!

Continua a leggere

#ACZR || Apertura sportelli sociali. Contro crisi e sfruttamento: adesso basta!

Non è più tempo di chiudere gli occhi e lasciarci andare ai “soli e soliti” lamenti. Nel tempo di una crisi che continua a colpire con violenza ogni settore della nostra vita, è necessario far emergere cosa ci ritroviamo ad affrontare all’interno delle nostre piccole comunità dell’Agro Caleno.

Tante le contraddizioni che viviamo ogni giorno in nome della fantomatica “CRISI”. Aumentano tasse e bollette ma vediamo che non ci torna indietro il benché minimo servizio sociale, anzi: i trasporti sono pochi e costosi, le mense scolastiche vengono chiuse, avere una casa è dramma, e via dicendo. Dicono che non ci sono soldi nemmeno per investire nella nostra area industriale, e allora via con chiusure e licenziamenti di massa. Continua a leggere

Il lungo sciopero sociale dell’Agro Caleno

La giornata del 18 ottobre è stata la giornata conclusiva di una settimana all’insegna dello Sciopero sociale e di una riscossa di dignità nell’Agro Caleno, caratterizzata da iniziative e vittorie per gli operai della Nuroll dove, seppure i licenziamenti non sono stati ancora scongiurati, i rapporti di forza tra lavoratori e padroni escono sicuramente mutati, a favore dei primi naturalmente. Continua a leggere

Sciopero Sociale in Terra di Lavoro, blocchi alla Nuroll di PignataroMaggiore verso il #18Ottobre

Lo sciopero sociale dell’agro caleno è iniziato alle 12 di ieri mattina quando  alcuni operai della Nuroll, hanno esposto uno striscione e hanno iniziato a scandire slogan contro gli esuberi previsti. Dopo poco si sono spostati ai cancelli e hanno manifestato per ore ed ore, impedendo l’accesso agli altri operai e bloccando di fatto la produzione. Continua a leggere