Pignataro: IUC, ennesima stangata?

1239513_10152237452397770_785424330_nPIGNATARO MAGGIORE – Si è tenuto lo scorso giovedì l’incontro convocato dall’amministrazione comunale avente ad oggetto la stesura del regolamento per l’applicazione della IUC, la nuova imposta ispirata alle logica dei sacrifici lacrime e sangue tanto cara all’esecutivo Pd/Ncd & soci. L’imposta interesserà sia il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti che i cosiddetti servizi indivisibili, più il prelievo sugli immobili (IMU). Un tassa che, facendo il paio con la sciagurata situazione finanziaria di tanti piccoli comuni, non farà altro che tentare di riparare al malgoverno ed alle inefficienze della pubblica amministrazione (vedi il caso Pignataro Patrimonio) andando a mettere le mani nelle tasche di chi già soffre le conseguenze drammatiche di crisi e disoccupazione. Continua a leggere

Annunci

Antropoli: un personaggio (isolato) in cerca d’autore!

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Il sindaco in forte difficolta’ durante una trasmissione televisiva

La trasmissione Clandestino, andata in onda il 16 gennaio su Tele Club Italia, con la partecipazione del dottor Marfella, del sindaco Antropoli, di esponenti politici e dei movimenti campani, ha reso ancora piu’ palesi le difficolta’ in cui si trova il sindaco di Capua, un personaggio ormai in cerca d’autore e chiaramente a disagio nel recitare una parte che in realta’ non vorrebbe. Ormai abbandonato dal presidente Zinzi, che ha preferito candidare suo figlio Gianpiero alle politiche, investitura alla quale agognava il primo cittadino capuano, scaricato da grandissima parte della sua maggioranza e anche dal supertecnico, ex assessore all’ambiente della provincia di Caserta, Mastellone, ieri in studio tra il paonazzo del volto e l’insistente tamburellare nervoso della mano sinistra sulla sedia, l’imbarazzo per i continui attacchi ai quali non sapeva rispondere se non con fare “guappesco” o addirittura razzista (piu’ di una volta ha dato la responsabilita’ della crisi rifiuti alla poca civilta’ dei campani), ci fanno capire che il ruolo dell’amministrazione comunale di Capua è di semplice esecutore, suo malgrado, di progetti ed imposizioni che provengono dall’alto. Continua a leggere