30/31 MAGGIO E 1 GIUGNO: 15 ANNI DI TEMPO ROSSO…15 ANNI DI OCCUPAZIONE, AUTOGESTIONE, LOTTA E AUTONOMIA!

15 ANNI DI TEMPO ROSSO…15 ANNI DI OCCUPAZIONE, AUTOGESTIONE, LOTTE E AUTONOMIA

 

30 Maggio
h.17,00 Mostra Fotografica di Vincenzo Capasso

h.18.00 – Presentazione del libro “Dio Taglia 60” di Gianluca Merola – incontro con l’autore

h.21.00 – dj set CICCIO SCIO’

************************************************************* Continua a leggere

Biomasse nell’Agro Caleno: la conferenza dei servizi è sospesa ma Caparco e Martino approvano il progetto.

CALVI RISORTA. Martedì 6 maggio c’è stata la conferenza dei servizi sulla questione della centrale a biomasse in occasione della quale il Comitato per l’Agro Caleno: No centrale a biomasse si è dato appuntamento in presidio sotto il comune di Calvi Risorta per un aggiornamento popolare sugli esiti della stessa e per rilanciare la battaglia. Continua a leggere

Centrale a biomasse. Arriva il progetto, l’Agro Caleno pronto alle barricate

Da più di un anno siamo in campo per scongiurare la realizzazione di una centrale inutile e dannosa. Martedì 29 aprile, alle ore 16.30 presso il palazzetto dello sport di Calvi Risorta, in piena campagna elettorale e con un incontro sul tema, chi fino ad oggi si è disinteressato all’allarme lanciato già da tempo dai cittadini vorrebbe far aprire gli occhi su una questione che ha già ricevuto la bocciatura popolare tramite cortei, iniziative, consigli popolari e presidi!

Chiediamo esplicitamente un consiglio comunale aperto sulla tematica, e il rinvio della conferenza dei servizi prevista per il 6 maggio. Riteniamo che un consiglio comunale aperto sia l’unico luogo di confronto le cui caratteristiche decisionali e democratiche soddisferebbero le necessità e i criteri minimi di tutta la popolazione, e che questo sia convocato prima di qualsiasi conferenza dei servizi iniziale.  Continua a leggere

#NoTares: giovedì 27 Assedio al Comune e solidarietà attiva!!!

Domenica scorsa, in piazza a Pignataro e nonostante la pioggia, si è tenuto un nuovo consiglio popolare del movimento contro la TARES. A fronte delle prime vittorie ottenute nei giorni scorsi (sconto dai 50,00 agli 80,00 euro per chi vive da solo e riscrittura aperta e partecipata del regolamento per il prossimo anno), la comunità, con determinazione, ha lanciato una nuova data di assedio al Comune, prevista per giovedì 27.

Continua a leggere