Iavazzi Ambiente, JuveCaserta e Centrale a biomasse a Calvi Risorta: il 26 Ottobre abbònati prima alla lotta!

Manco a farlo apposta, la campagna abbonamenti della JuveCaserta scadrà in data 26 ottobre, stessa data del corteo popolare indetto dalle comunità dell’Agro Caleno per scongiurare la realizzazione di una Centrale a Biomasse sul territorio di Calvi Risorta.

Tale coincidenza è stata presa al balzo dai movimenti della zona che hanno deciso di  ironizzare sulla  concentrazione delle due scadenze nella stessa data, per sottolineare il comune denominatore, ovvero l’azionista  Iavazzi che oltre ad essere attivista di maggioranza nella JuveCaserta, è lo stesso che vorrebbe costruire l’inutile centrale a biomasse nell’inquinatissima area Ex-Pozzi, addirittura sbandierando anche la bandiera della bonifica a cui, per fortuna, nessuno riesce a credere. Continua a leggere

Contro la scuola della crisi, costruiamo la scuola delle lotte! Okkupati il Pizzi, il Nevio e l’Amaldi…ed è solo l’inizio!

Dopo la partecipatissima assemblea tenutasi all’Amaldi occupato nella giornata di ieri (25/11/12) questa mattina sono state ben due le scuole che fulmineamente hanno raccolto il testimone di questa staffetta delle occupazioni lanciata dai collettivi studenteschi autorganizzati ed autonomi della provincia di Caserta. Erano più di 5 anni che istituti come il Pizzi di Capua e il Nevio di Santa Maria Capuaa Vetere non venivano occupati, ma proprio stamattina, dopo la partecipatissima assemblea di ieri sono stati molti gli studenti intenzionati ad alzare il livello della lotta e del conflitto nelle loro scuole occupando. Continua a leggere

Più di mille in piazza a Vairano (CE), occupato il liceo Amaldi di Santa Maria Capua Vetere

Oggi 24 novembre 2012 per gli studenti autonomi casertani è stata una grande giornata di lotte. infatti a Vairano Scalo un corteo di circa mille persone è sceso in piazza per dire di no all’istallazione di una centrale turbogas sul territorio di Presenzano.

Ma per gli studenti autonomi la protesta contro la turbogas di presenzano non si ferma alla semplice contestazione per il diritto alla salute ma rappresenta una vera e propria lotta per i beni comuni così come lo è quella del movimento No Gas a Capua. Continua a leggere