SGOMBERO TEMPO ROSSO: IL 30 MAGGIO UDIENZA IN CASSAZIONE.

È di questi giorni la notizia dell’udienza in camera di consiglio riguardante lo sgombero del CSOA Tempo Rosso.
Dopo già due rigetti, il primo da parte del GIP e il secondo da parte della Seconda Sezione del Riesame Collegio D del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere , la pm Mannu non si arrende e porta la questione sgombero direttamente in Cassazione.

Un attacco che non ci meraviglia, né ci intimidisce, data la grande vitalità della comunità ribelle dell’ Agro Caleno, che compatta da mesi sta rispondendo all’attacco con una massiccia attività politica e gesti di solidarietà attiva da tutte le realtà ribelli di Terra di Lavoro ed oltre. Continua a leggere

Annunci

TEMPO ROSSO, OCCUPATO IL TEATRO COMUNALE: IN 40 ANNI SOLO SPECULAZIONI, SPRECHI, ABBANDONO. NOI SIAMO L’ANTIDOTO A QUESTO DEGRADO!

Questa mattina militanti del Csoa Tempo Rosso e dei centri sociali e dei movimenti della zona, hanno occupato il Teatro Comunale che si trova nei pressi dell’area mercato di Pignataro. La struttura in realtà fu progettata circa 40 anni fa con destinazione d’uso quella del mercato coperto, vennero spesi milioni di lire e gettate migliaia di metri cubi di cemento, ma la struttura non andò mai in funzione per dei problemi di progettazione.

Sono passati gli anni e il cosiddetto mercato coperto, che intanto era diventato una cattedrale del degrado e dell’abbandono, venne magicamente trasformato in centro polivalente. Anche in questo caso spreco di soldi, lavori affidati agli amici degli amici ma il fantomatico centro polivalente non è mai entrato in funzione. Continua a leggere

Quando il potere e’ il nulla mischiato col niente! Costruiamo ingovernabilita’, rompiamo la pace sociale! Assemblea il 5 novembre al Tempo Rosso!

Postiamo questa foto, con trionfale commento, sul tavolo messo in piedi dai sindaci dell’agro caleno solo pochi giorni fa!
Non e’ ancora chiaro questo consesso a cosa possa servire o cosa debba in realta’ fare, ma ci si assicura (sic) che sara’ dalla parte dei cittadini. Ma capiamo meglio.
Quello che invece vediamo noi e’ la summa di una classe politica locale inadeguata, se non addirittura in malfede e collusa, sulle scelte che mette in campo per le comunita’.

Continua a leggere