Bellona (CE), 14 aprile. La repressione fa i conti con la comunità.

un’immagine del corteo

Dopo gli undici avvisi di garanzia ad attivisti del comitato Cittadino Bellona/Triflisco mai più Ilside, ieri la risposta compatta di una comunità che non si lascia intimidire.
Sono stati circa 800 i partecipanti al corteo di ieri che ha attraversato le strade del piccolo comune della provincia di Caserta. Il comitato bellonese è il protagonista dell’ondata repressiva più dura ai danni di un comitato popolare nella storia delle lotte territoriali di Terra di Lavoro da venti anni a questa parte.
Il maldestro tentativo di dividere le anime del comitato Cittadino attraverso 11 denunce ha totalmente fallito, la giornata di ieri ne è stata la prova. Continua a leggere

Annunci

Il Tempo Rosso contesta Emiddio Novi: chi odia non dimentica!

noviIl Tempo Rosso contesta Emiddio Novi: chi odia non dimentica!
A 12 anni dal processo dei pasticcini!

Sabato 12 gennaio i militanti del csoa Tempo Rosso di Pignataro Hanno contestato l’ex senatore di Forza Italia, Emiddio Novi che era in paese per la presentazione di un suo libro. I militanti hanno presidiato l’ingresso della sala che ospitava l’incontro srotolando uno striscione con la scritta “Chi odia non dimentica – 2001 ad oggi, noi siamo ancora qua!”! Infatti nel 2001 l’allora senatore Novi, in soccorso del sindaco forzista di Sparanise Merola, denuncio’ ben 50 militanti in due processi diversi (uno è il famigerato processo dei pasticcini, dove vennero denunciate 20 persone per esproprio di un buffett di FI) e produsse un’interrogazione parlamentare accusando gli antagonisti di essere contigui alla camorra. La verita’ era che i militanti dell’agro caleno si battevano contro la costruzione della centrale turbogas di Sparanise, fortemente voluta da Novi, Merola e soprattutto Nicola Cosentino. Continua a leggere