La sollevazione non si arresta, da Napoli a Roma una sola grande opera: casa e reddito per tutt*

È di questa mattina la notizia di una duplice manovra repressiva che nelle città di Napoli e di Roma ha visto colpiti il movimento Precari Bros e i movimenti di lotta per la casa e le soggettività antagoniste.

 Tra Napoli ed Acerra, la Questura di Napoli ha eseguito ben 25 provvedimenti cautelari per varie manifestazioni di protesta che si sono svolte, dal 2010 al 2014, nel capoluogo partenopeo. L’accusa, gravissima, è quella di partecipazione ad associazione per delinquere, finalizzata alla commissione di delitti contro l’incolumità pubblica, l’ordine pubblico e la pubblica amministrazione: perquisizioni e fermi motivati, dal tentativo dei movimenti di riaffermare collettivamente i propri diritti. Continua a leggere

11 FEBBRAIO IN PIAZZA PER DIFENDERE LA NOSTRA TERRA

SABATO 11 FEBBRAIO ORE 9.00 VILLA COMUNALE A S.MARIA C.V.
MANIFESTIAMO TUTTI PER DIFENDERE LA NOSTRA TERRA E LA NOSTRA SALUTE

La Terra di lavoro,messa in ginocchio da venti anni di emergenza rifiuti sta subendo un nuovo attacco: invece di bonificare le nostre terre,la Regione Campania continua ad inquinare approvando un piano regionale dei rifiuti CRIMINALE.

Scendiamo in piazza a S.Maria C.V. l’11 Febbraio 2012 contro il piano rifiuti della Regione Campania.  Il Piano prevede altri TRE INCENERITORI in Campania,oltre quello di acerra,un gassificatore a capua o comunque nel casertano e digestori anaerobici di ampia portata,uno di questi a S.Maria C. V.

PERCHè CHIEDIAMO CHE IL PIANO REGIONALE RIFIUTI VENGA MODIFICATO? Continua a leggere