Angelo libero! Liberi tutt*

Ancora una volta la scure della repressione si abbatte contro i movimenti e contro chi, in essi, fa vivere con generosità e dedizione le mille lotte e battaglie di cui sono quotidianamente protagonisti. Angelo, un compagno, un nostro fratello, è stato quest’oggi raggiunto da un ulteriore provvedimento di restrizione della propria libertà. Continua a leggere

SCARICHIAMO GRANAROLO! SCARICHIAMO L’AUSTERITY!

Stamattina Terra di Lavoro si è schierata al fianco dei facchini di Bologna che da mesi sono in lotta contro lo sfruttamento nel mondo della logistica. L’iniziativa di boicottaggio contro la Granorolo è stata accolta con molto entusiasmo e curiosità dalla gente del quartiere, che ha mostrato grossi slanci di solidarietà per i lavoratori licenziati da quest’azienda, con l’unica colpa di aver chiesto condizioni di lavoro dignitose.

Tra chi ha da sempre comprato i prodotti di questo marchio sono nate le domande più curiose e, nello spiegare il perchè della campagna a sostegno della lotta dei facchini, molti si sono convinti a non comprare più i prodotti dell’azienda emiliana. Continua a leggere

Bologna: No a Napolitano e al debito in università

Il Rettore dell’università di Bologna Ivano Dionigi ha deciso, qualche settimana fa, di assegnare al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano una laurea honoris causa in Relazioni Internazionali. La cerimonia è in programma per il prossimo 30 gennaio, e coinciderà con l’inaugurazione dell’anno accademico dell’ateneo più antico del mondo. Ma dagli studenti parte subito l’annuncio della contestazione.

Gli studenti e le studentesse di Bologna che hanno costruito in questi mesi il percorso della campagna OccupyUnibo, campagna nata in opposizione alla dittatura del debito impersonata a turno dal governo Berlusconi prima e da quello Monti ora, hanno immediatamente annunciato la volontà di contestare questa decisione, ritenendo “un affronto che l’Ateneo voglia concedere un titolo di questo genere ad una persona che lungi dal ruolo superpartes che impersonifica, è direttamente responsabile della consegna del potere del nostro paese alle banche e alla finanza internazionale. ”

Continua a leggere