Passa il tempo ma la monnezza è sempre la stessa. Da giorni in citta’ cumuli di rifiuti ai lati delle strade

Continua a leggere

Annunci

Studenti contro Gassificatore, Crisi e Austerity: La lezione ve la diamo noi!

Lo scorso 5 ottobre è stata la prima giornata di mobilitazione studentesca di questo autunno, una mobilitazione che, oltre ad interessare diverse piazze italiane, ha anche palesato una non più arginabile forza conflittuale espressa dai settori studenteschi.

 AZIONI, BLOCCHI, CARICHE e il ROGO DELLE SCHEDE ELETTORALI non sono soltanto il segnale nitido dell’insofferenza che, dopo anni di lotte contro la svendita della scuola pubblica, investe gli studenti di questo Paese ma rappresentano un’indicazione chiara della volontà di critica radicale e anticoncertativa verso quella visione che ha trasformato e trasforma l’istituzione scolastica sempre più in “fabbrica” di precarietà, in un più ampio scenario di crisi economica che getta preoccupanti ombre sul nostro futuro. Continua a leggere

Critical Mass No Gas

Il movimento No Gas vi invita Domenica  7 Ottobre 2012 a partecipare alla critical mass che attraversà tutte le strade di Vitulazio e terminerà all’ingresso di Bellona.

Vogliamo riprenderci un tempo da condividere tutt* insieme per far conoscere, anche a chi ultimamente è stato un pò distratto(!!?!?), quello che sta accadendo sia sulla questione del gassificatore a Capua, ma – a largo giro – anche su tutto il territorio a causa degli scellerati piani provinciali e regionali dei rifiuti. Continua a leggere

Trombati della politica e tecnici prezzolati: questo il Comitato “civico” di Zinzi e Antropoli.

Il grande Imbroglio del Gassificatore.

Il Mago Zinzi, che con la sola imposizione delle mani può ungervi la giacca e la cravatta, ne ha tirata fuori un’altra dall’imprevedibile cilindo: un “comitato civico” creato con una delibera della Provincia. Avete capito bene: i comitati civici, da sempre espressione libera e democratica dei cittadini attivi, in provincia di Caserta, vengono nominati direttamente dal potere costituito. Continua a leggere

Sabato 30 giugno: Terra di Lavoro contro il gassificatore.

Il prossimo 30 giugno si terrà a Capua il primo corteo per le vie della città del Movimento No Gas. Le ragioni della protesta poggiano sulla netta opposizione da parte di molte realtà politiche di base, associative e di singoli cittadini al proposito della Provincia di Caserta e del sindaco della città di installare l’ennesimo impianto di trattamento termico dei rifiuti della regione Campania. Ennesimo perchè, tra gli inceneritori, le centrali a biomasse, e i cementifici che legalmente bruciano tonnellate di rifiuti devastando l’ambiente e i continui roghi di evidente matrice dolosa la nostra terra è accerchiata dalle fiamme.

Fiamme che sprigionano una folta nube di fumo nero, tossico, mortifero come quello emesso dal sito di stoccaggio Ilside di Bellona o quello che da giorni asfissia la città di Caivano. Nessuno ne sa niente, nemmeno il TG3 regionale dà conto di un disastro ambientale duraturo e continuato, perpetrato ai danni di chi vive, lavora e studia in queste terre. Le autorità minimizzano e cercano di nascondere vigliaccamente la verità: la salute di noi tutti sacrificata sull’altare dei giochi di potere politico-cammoristici, dell’estrazione capitalistica di profitto sulla nostra pelle, della espropriazione del bene comune a mezzo della riduzione del pubblico a mero strumento al servizio di interessi privati. E se il capitalista, in provincia di Caserta come altrove, ha la pistola in tasca poco importa. Nessun colpevole per i roghi alla diossina, nessun colpevole per quindici anni di emergenza rifiuti pagata a caro prezzo dai cittadini. Continua a leggere