TEMPO ROSSO, OCCUPATO IL TEATRO COMUNALE: IN 40 ANNI SOLO SPECULAZIONI, SPRECHI, ABBANDONO. NOI SIAMO L’ANTIDOTO A QUESTO DEGRADO!

Questa mattina militanti del Csoa Tempo Rosso e dei centri sociali e dei movimenti della zona, hanno occupato il Teatro Comunale che si trova nei pressi dell’area mercato di Pignataro. La struttura in realtà fu progettata circa 40 anni fa con destinazione d’uso quella del mercato coperto, vennero spesi milioni di lire e gettate migliaia di metri cubi di cemento, ma la struttura non andò mai in funzione per dei problemi di progettazione.

Sono passati gli anni e il cosiddetto mercato coperto, che intanto era diventato una cattedrale del degrado e dell’abbandono, venne magicamente trasformato in centro polivalente. Anche in questo caso spreco di soldi, lavori affidati agli amici degli amici ma il fantomatico centro polivalente non è mai entrato in funzione.

Oggi ci risiamo, l’amministrazione Magliocca stanzia ulteriori 500mila euro, che si vanno a sommare alle decina di migliaia di euro già spese inutilmente, per completare i lavori di quello che a loro dire sarà un Teatro Comunale. Per ora resta una cattedrale di cemento ed abbandono che è servita solo a pompare soldi nelle tasche di speculatori e politici.

Tempo Rosso in 20 anni è stato l’antidoto e l’avversario di questo modo di gestire gli spazi pubblici, alla speculazione e all’abbandono. In 40 anni sono stati spesi solo migliaia di euro senza che né una persona fosse transitata, né un’iniziativa fosse fatta all’interno della struttura situata in località Partignano. Nel Tempo Rosso e grazie al Tempo Rosso in 20 anni sono passati a Pignataro migliaia di giovani, di musicisti, di artisti, si è fatta politica e controcultura, si è scesi in difesa del nostro territorio: al nulla e alle speculazioni delle istituzioni, contrapponiamo la vitalità delle lotte e dei movimenti.

Ribadiamo la nostra ferma volontà nel difendere Tempo Rosso e anzi invitiamo l’amministrazione locale a prendere parola, visto che finora è stata silente e si è nascosta dietro a indagini farlocche e da dilettanti allo sbaraglio fatte dai vigili urbani. La giornata di lotta continua con iniziative nel pomeriggio e con Zulù, lo storico cantante dei 99 posse, che chiuderà la giornata con un concerto al Tempo Rosso.

Il nostro messaggio è chiaro: o cesseranno tutte le minacce di sgombero del Tempo Rosso o porteremo i conflitti nelle strade di Pignataro fino a che non verranno tolte le mani e i pensieri dagli stabili dell’exmacello che da 20 anni ospita la nostra esperienza!

LE COMPAGNE E I COMPAGNI DEL CSOA TEMPO ROSSO

Annunci