Sgombero Tempo Rosso, rinviato il verdetto.

Si è tenuta stamattina l’udienza per il procedimento in merito alla misura cautelare di sgombero richiesta per il Tempo Rosso. Pare proprio che l’impianto accusatorio messo in atto dalla Procura sia stato ritenuto per nulla sufficiente a confermare l’applicazione della misura richiesta.

Una notizia che può solo essere letta positivamente a detta dell’ormai storico avvocato dei compagni e delle compagne del Tempo Rosso Giovanni Merola, di cui riportiamo la seguente dichiarazione: “Il Collegio giudicante si è riservato per la decisione e questo potrebbe essere un primo segnale positivo, perché evidentemente i giudici non ritengono urgente ed impellente la decisione sul sequestro e quindi sullo sgombero del Tempo Rosso. Intanto aspetteremo con la stessa serenità la decisione che da qui a qualche settimana il tribunale riterrà opportuno prendere”.

Sottolineiamo di nuovo il ruolo delatorio e sbirresco del comando della polizia locale che continua a depositare in Procura atti che riguardano le attività del Tempo Rosso confermando la volontà di essere parte attiva in questa mossa contro la nostra struttura. Inutile dire non ci spostiamo di un centimetro, la nostra sarà una resistenza senza quartiere, abbiamo triplicato la nostra attenzione e la nostra determinazione ad andare avanti nei percorsi che attraversiamo da vent’anni in provincia. Non un passo indietro!

I compagni e le compagne del Tempo Rosso

Annunci