Nessuna trattativa con i nostri carnefici! Un #fiumeinpiena non delega, lotta.

no gas

da NoGas

Ieri mattina a Caivano non eravamo presenti, ma ci teniamo a dire la nsotra. Come movimenti popolari e territoriali della provincia di Caserta non abbiamo delegato a nessun protagonista del momento alcun tipo di incontro con Caldoro o con chicchessìa. Abbiamo ritenuto importante essere nel fiumeinpiena di napoli del 16 Novembre, passando per l’assemblea del 30, perchè tante le realtà di lotta che hanno deciso di scendere in un’unica piazza, e un punto sicuro uscito dalla sintesi della variegata composizione di centinaia di comitati campani era proprio questo : nessuna mediazione in nessun incontro istituzionale!

Non è che ci aspettavamo che i soliti personaggi noti si spogliassero di individualismo, di atteggiamenti da pompieri e di intrallazzi, anzi, ma arriva la conferma, e stavolta sotto gli occhi di tutti, che laddove si compiono passi di “rappresentanza”, per di più neanche collettivizzati soprattutto con le realtà in lotta che in decenni di presenza sul territorio sanno fin troppo bene che non è più tempo di mediare con nessuno, resteranno azioni che lasciano il tempo che trovano. Chi vuole ridurre decenni di lotte, di morti e di tumori, a trattative di audience o di seguito, beh, non può che trovarsi isolato, automaticamente.

Noi come movimenti in lotta di terra di lavoro non abbiamo bisogno di eroi nè di rappresentanze. Alle mille considerazioni da fare sulla precisa fase che stiamo attraversando come comunità campane, preferiamo parlare a chi vive e resiste in questi territori, a chi sa cosa significa opporsi ad uno scempio ambientale mentre a difenderlo è lo stato con la divisa!

Non dobbiamo far morire il fiume in piena, portiamo tutta la sua forza, al netto delle contraddizioni che sappiamo bene esistere, sui nostri territori, vero terreno di scontro, consapevoli che un ennesimo decreto legge ci sta prendendo in giro, e che  arriveranno presto tanti omini verdi, gli stessi che anni fa ci riconsegnarono una terra fatta di discariche, mentre gli abitanti dei paesi, delle città, delle periferie, furono messi ai margini.

nessuna trattativa con i nostri carnefici

movimento NoGas

Annunci