Fermare il gassificatore si deve, si può. I No Gas lanciano la data del 6 aprile!

vecchiPartecipatissima assemblea No Gas ieri sera a Capua. La notizia dell’imminente bando di gara per la costruzione del gassificatore ha suscitato l’interesse di tantissime persone, si è palesata ancor di più la necessità di proseguire la battaglia in maniera sempre più serrata, vista la spinta sull’acceleratore della controparte che ha evidenti interessi nel cominciare e terminare presto i lavori per mettere l’impianto in produzione, visto che sarà costruito con project financing: apparentemente si ripagherà con gli introiti della produzione stessa, ma in realtà saranno gli incentivi Cip6, ricavati con una tassa nascosta nelle nostre bollette, a coprire il finanziamento mettendo le mani direttamente nelle tasche dei cittadini.

Oltre alla creazione di un ambito tecnico/scientifico per poter al meglio studiare le prime documentazioni appena saranno prodotte, che vedranno anche i sindaci dichiaratisi No Gas mettere a disposizione del movimento il loro contributo nell’opposizione all’ecomostro, lanciamo la data del 6 aprile per un iniziativa in piazza a Capua, data che potrà essere attraversata da chiunque si opponga alla costruzione del gassificatore e in generale alla devastazione e alla speculazione perpetrata da decenni sui nostri territori. In cantiere tante altre iniziative come incontri, cineforum e un festival!la partecipazione di tutt* è essenziale.

verso il 6 aprile e oltre

No al gassificatore, nè a Capua nè altrove

No gas fino alla vittoria!

Annunci