I No-Gas chiamano alla mobilitazione il 30 giugno, intanto annunciano blitz a sorpresa, incontri e una grande festa popolare!

E’ stata indicata la data del 30 giugno come giornata di mobilitazione generale contro l’installazione del gassificatore di Capua, in seguito ad un assemblea pubblica del movimento No-Gas tenutasi nel centro sociale Agorà di Vitulazio. Era ormai nell’aria da qualche tempo la già più volte annunciata data di mobilitazione e ieri in seguito anche alla stesura di un calendario di avvicinamento al corteo si è scelto l’ultimo sabato di giugno.

Oltre all’organizzazione del corteo tutto il mese sarà costellato da decine di iniziative sparse su tutto il territorio, per far crescere ancora di più il fronte popolare del no al gassificatore. Già in questi giorni sono previste numerose iniziative a partire dalle assemblee aperte nei quartieri e nei rioni della città di Capua, discussioni, volantinaggi e per il 16 giugno è prevista una grande festa popolare No-Gas. Ma non finisce qui, sempre in previsione del corteo del 30 ci saranno in città “blitz comunicativi” a sorpresa, come già fatto durante l’inaugurazione di Open Monuments o con gli striscioni esposti su Porta Napoli.

In cantiere, sempre sul lato della comunicazione, ci sono ancora tante idee e proposte delle quali il movimento ne discuterà nelle prossime assemblee pubbliche.Insomma il morale del movimento No-Gas è alto, e sicuramente ben più determinato e genuino della giunta Antropoli che in realtà sta continuando a tessere la sua ragnatela nel silenzio più assoluto, segno chiaro della difficoltà provocata dalla nascita del movimento.

Capua e i capuani – si diceva a margine dell’assemblea di Vitulazio – sono da secoli abituati agli attacchi e alle invasioni, data la ricchezza di queste terre e allo splendore dei monumenti, e da secoli siamo abituati a difenderci strenuamente, a combattere per difendere le nostre terre, dall’antichità fino alle guerre per l’unificazione dell’Italia. Ora siamo più determinati che mai e non permetteremo ad Antropoli e i suoi lanzichenecchi di perpretare un altro sacco di Capua“. Metafore e paragoni storici che per i No-Gas sono più calzanti che mai. Visto quanto sono agguerriti e compatti i comitati, le associazioni e i cittadini, ci si aspetta quindi un mese ricco di appuntamenti ed iniziative che si concluderà con il corteo a fine mese.

MOVIMENTO NO-GAS

Annunci