Sciacalli in casa nostra.

La passerella mediatica gentilmente offerta dalla trasmissione“Ambiente Italia”, andata in onda quest’oggi su Rai Tre, era il tassello mancante all’opera di propaganda menzognera messa in atto dalla cricca casertana dell’incenerimento e della speculazione sul ciclo dei rifiuti.

La nube tossica sprigionata dall’incendio appiccato al sito di stoccaggio Ilside di Bellona (CE)

Il tema della trasmissione era il disastro della Ilside, il rogo appiccato dolosamente al sito di stoccaggio e durato per quattro giorni ha inquinato fortemente il territorio a cavallo tra Capua el’Agro Caleno. Tra gli ospiti, oltre al sindaco di Bellona Della Cioppa e al sig. Antonio Scialdone, chiacchieratissimo dirigente del Consorzio Unico di bacino in odore di camorra (come l’intero consorzio del resto), c’è anche il sindaco di Capua Antropoli e una rappresentante di un comitato Caserta Bene Comune.

Tutti, insomma, tranne i cittadini dell’Agro Caleno e i comitati che sul territorio si battono contro il disastro ambientale e si fanno portatori di alternative concrete. Tutti, tranne coloro che sono stati materialmente danneggiati da quanto accaduto. In tv la cricca unita in una sola voce, ognuno per i propri fini. Antropoli, per sciacallare sul disastro utilizzandolo (in barba a qualsiasi argomentazione logica e scientifica) per legittimare il progetto di un Gassificatore a Capua; il sindaco Della Cioppa per dire, in piena campagna elettorale per le amministrative, che la colpa non è sua e, soprattutto, che il rogo di rifiuti speciali durato quattro giorni non ha inquinato l’aria né i terreni circostanti. Antonio Scialdone per tenere tutti quanti insieme allegramente ed assicurarsi che i progetti criminali vengano portati a termine con la giusta copertura istituzionale e mediatica.

Riteniamo vergognoso quanto accaduto e siamo convinti che il servizio pubblico debba essere più attento nel dare spazio a persone che hanno largamente dimostrato di essere inaffidabili e corrotte. Altresì ci saremmo aspettati una attenzione maggiore nei confronti di quelle voci che si battono a tutela della salute e dell’ambiente e che gridano con forza: Rifiuti Zero!

Il link della puntata:

http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-c20732b7-b002-4df5-8abf-a1cad82bcb40.html

28/04/2012

Rete Calena Beni Comuni

Annunci