19 e 21 aprile: Due appuntamenti di musica e politica a Sparanise e Pignataro Maggiore…

Un fine settimana all’insegna della musica e della politica, infatti tra Sparanise e Pignataro Maggiore gli appuntamenti da non perdere sono due: il 19 aprile il ritorno della 99Posse, che presenteranno il loro ultimo lavoro discografico, e il 21aprile la Pasquetta Reggae, arrivata ormai all’11 edizione.

Il 19 ascolteremo una voce unica in Italia, lucida, radicale e underground, nata nella culla dei centri sociali italiani, una strada che non hanno mai abbandonato. Il loro linguaggio, sempre molto acceso, suona persino più affilato e diretto di prima, certamente più maturo. l’appuntamento è all’area mercato di Sparanise, con apertura dei cancelli alle 21.00. Continua a leggere

Iavazzi presenta il progetto della Centrale a Biomasse in Regione. L’Agro Caleno chiede a gran voce un consiglio comunale aperto

Non era un falso allarme, dunque, quello lanciato in tempi non sospetti dai comitati ambientalisti dell’Agro Caleno. Già un anno fa era chiara a tutti l’intenzione della Iavazzi Ambiente di voler costruire una centrale a biomasse nell’area Ex Pozzi e solo i soliti politici alla “Cetto La Qualunque” facevano finta di nulla accusandoci di alimentare inutili allarmismi.

La notizia di questi giorni, infatti, non è tanto la decisione di voler costruire l’impianto – visto il finanziamento di 17milioni di euro già erogato, solo uno sprovveduto poteva non farsi due conti – ma la presentazione del progetto che, a detta dell’Amministrazione di Calvi Risorta, potrà essere finalmente vagliato da tutti in maniera più approfondita. Continua a leggere

Agro Caleno. Le comunità sequestrano dal basso l’area della Ex-Pozzi, la biomasse non passerà.

SPARANISE. Una grande giornata di dignità quella che, sabato 29 Marzo, ha visto centinaia e centinaia di persone partire in corteo da Sparanise per giungere fuori la Ex-Pozzi, sito destinato alla costruzione della centrale e luogo di sversamento di ogni tipo di rifiuto altamente pericoloso. Continua a leggere

TARES: un disastro a nostre spese!

Nel nostro paese, da qualche tempo, stanno emergendo tutte le inefficienze frutto dell’operato di un amministrazione comunale e di una classe politica incapace, che nel corso di questi ultimi anni ha curato soltanto i propri interessi, cancellando ogni speranza di crescita e sviluppo della città.

In un territorio come il nostro, dove la devastazione ambientale è ormai sotto gli occhi di tutti, dove il malaffare regna sovrano e dove le solite promesse dei politici di ogni colore lasciano il tempo che trovano, la scelta di rincarare le tariffe della Tares rappresenta una vera e propria violenza gratuita nei confronti delle comunità. Continua a leggere