Teano: presidio antifascita contro Forza Nuova in risposta all’aggressione squadrista di Cremona.

Oggi gli antifascisti di Terra di Lavoro si sono dati appuntamento a Teano in piazza Umberto I per un presidio in seguito ai fatti accaduti a Cremona negli scorsi giorni: Emilio, un nostro compagno del csa Dordoni, dopo l’aggressione del 18 gennaio da parte di circa sessanta fascisti (quasi tutti membri di CasaPound) è ancora in prognosi riservata. Continua a leggere

SOLIDARIETA’ MILITANTE AI COMPAGNI DEL CSA DORDONI!!!

L’altra notte purtroppo si è ripetuto a Cremona un copione ormai sempre più frequente ovunque: camerati che provano a riaffiorare e colpire indisturbatamente. 50 fascisti di Casapound hanno assaltato il Csa Dordoni e purtroppo uno dei compagni che si trovava all’interno è stato colpito ripetutamente con spranghe e catene. Le condizioni di Emilio sono critiche. Naturalmente, le forze del disordine, intervenute a garantire la sicurezza dei fascisti, hanno pensato bene di attaccare i compagni e coprire la ritirata delle merde fasciste. Continua a leggere

18 gennaio, un anno di occupazione dello spazio Cales!

1 ANNO DI OCCUPAZIONE
1 ANNO DI ESPERIENZE RIBELLI
..conquistiamo zone, coloriamo la cartina!

Occupare sogni per soddisfare bisogni,
dalla provincia morta..vita in movimento!

Un anno fa, immersi nella periferia della provincia di Caserta, come studenti, precari e disoccupati, abbiamo occupato a Sparanise lo stabile della ex-ragioneria, in via fabbrica delle armi bianche.
Nasce così lo Spazio C.A.L.eS. acronimo di [Comunità Autonome Libere e Solidali] Continua a leggere

di hakimbey Inviato su Home

Agro Caleno Zona Ribelle: per smontare crisi, fascismo e razzismo a colpi di boxe.

Nel settembre del 2013 nasce all’interno del centro sociale occupato TempoRosso l’esperienza del corso di Boxe Popolare Antifascista e Antirazzista. Questo progetto scaturisce dall’esigenza di un gruppo di persone di praticare sport lontane dalle dinamiche delle palestre iper-patinate e dalle cordate associazionistiche; slegati dalle prime perchè luoghi fortemente insalubri e propinatori di sbagliati modelli di bellezza e comportamentali,dunque materialmente vere e proprie fabbriche del fitness; dalle seconde perchè perfettamente incastonate in quell’ampio quadro di speculazione attivato sull’agonismo sportivo.

Ed è così che in breve tempo la struttura fisica e politica del Tempo Rosso ha avvolto con piacere questo slancio di pratica diautonomia ed autorganizzazione che si è ben accomodato nel percorso politicodel collettivo. Continua a leggere

#ACZR || Apertura sportelli sociali. Contro crisi e sfruttamento: adesso basta!

Non è più tempo di chiudere gli occhi e lasciarci andare ai “soli e soliti” lamenti. Nel tempo di una crisi che continua a colpire con violenza ogni settore della nostra vita, è necessario far emergere cosa ci ritroviamo ad affrontare all’interno delle nostre piccole comunità dell’Agro Caleno.

Tante le contraddizioni che viviamo ogni giorno in nome della fantomatica “CRISI”. Aumentano tasse e bollette ma vediamo che non ci torna indietro il benché minimo servizio sociale, anzi: i trasporti sono pochi e costosi, le mense scolastiche vengono chiuse, avere una casa è dramma, e via dicendo. Dicono che non ci sono soldi nemmeno per investire nella nostra area industriale, e allora via con chiusure e licenziamenti di massa. Continua a leggere